1
agosto
20:30

Orchestra:

FVG Orchestra

Solista:

Ji Young
Lim
violino (Corea del Sud)

Programma:

Alexey Shor

Seascapes

for Violin and Symphony Orchestra

Antonin Dvorak

Symphony No.9
“From the New World”


Ji Young Lim

Violino

La violinista Ji Young Lim è diventata velocemente una star internazionale da quando ha vinto il primo premio della Queen Elisabeth Competition nel 2015. Nel 2014, ha vinto la medaglia di bronzo all'International Violin Competition di Indianapolis e ha ricevuto il premio speciale Mozart Sonata. Anche prima di questi, ha espresso il suo brillante talento e la sua fruttuosa musicalità in molti concorsi e festival nazionali e internazionali.

​Ji-Young Lim ha iniziato a suonare il violino quando aveva solo 7 anni. Ha studiato al Korea National Institute for the Gifted in Arts e ha continuato i suoi studi con Nam Yun Kim presso la Korea National University of Art; ora continua i suoi studi presso la Kronberg Academy in Germania. Con questo risultato eccezionale, ha ricevuto anche il Kumho Musician Award dalla Kumho Asiana Cultural Foundation e il New Artists Prize dalla Daewon Cultural Foundation.

​Ji-Young Lim si è esibita con grandi orchestre come Orchestra Philharmonique Royal de Liege, Brussels Philharmonic, Royal Philharmonic Orchestra, Munich Chamber Orchestra, Wuhan Symphony Orchestra, NHK Symphony Orchestra, Philharmonic Orchestra of Minas Gerais, L'Orchestra National Du Capitole de Toulouse, Taipei Symphony Orchestra, Poznań Philharmonic Orchestra, Symphonic Orchestra del Teatro Mariinsky, della Filarmonica di Lussemburgo, dell'Orchestra Filarmonica di Seoul, dell'Orchestra Filarmonica di Nagoya, dell'Orchestra Sinfonica KBS, tra gli altri. Inoltre, è stata invitata a molti famosi festival e serie di concerti, come Hong Kong Arts Festival, Copenhagen Summer Festival, Gstaad Menuhin Festival, Great Mountains Music Festival e molti altri.

​ Ji-Young Lim si è esibita sul palco di un concerto ospitato dal Re del Belgio durante la sua visita in Corea a Marzo e ha suonato come artista in rappresentanza della Repubblica di Corea al primo anniversario della Dichiarazione di Panmunjeom ad Aprile. A Giugno, terrà un concerto in duo con il violista Matthew Lipman a Seoul, Busan e Gwangju, un palco in duo con il pianista Kevin Kenner negli Stati Uniti a Luglio e un concerto per violino di Beethoven con la Frankfurt Radio Symphony guidata da Christoph Eschenbach a Francoforte a Settembre.

​Dal 2015 suona lo Stradivari “Huggins, 1708”, prestito speciale quadriennale per la vincitrice del Queen Elisabeth Concours, ed è stata scelta come destinataria dello Stradivarius “Sasserno” che è stato realizzato nel 1717 dopo Huggins.


... un impressionante arsenale di punti di forza, una gamma di colori che si estendeva da un brillante luccichio sulla parte superiore a una ricchezza e granulosità sullo fondo, la capacità di correre da un'estremità della tastiera all'altra con l'agilità e la precisione di un ballerino di tip tap, un talento drammatico e un’inclinazione.  .. "

Di Joan Reinthaler, The Washington Post

FVG Orchestra

La FVG Orchestra è una compagine sinfonica nata recentemente per volere della Regione Friuli Venezia Giulia, al fine di raccogliere l'eredità musicale di diverse realtà di una zona di confine ricca di tradizioni musicali. Andando in controtendenza rispetto allo standard nazionale, si è voluto quindi investire sulla musica con la costituzione di una nuova orchestra, che spicca per talento e generosità artistica.

Seppur di recente formazione, l'orchestra ha tenuto concerti a Budapest nella bellissima sala che è stata sede del Parlamento ungherese, presso il Teatro Rossetti di Trieste, il Teatro Nuovo Giovanni da Udine, il Teatro Verdi di Pordenone, il Teatro e Verdi di in tutta la Regione FVG.

Il ruolo di direttore ospite principale è affidato al M ° Paolo Paroni, già direttore ospite principale presso l'Orchestra del New York City Ballet e ospite di moltissime istituzioni sinfoniche in Italia e all'estero. L'orchestra lavora altresì con diversi direttori di chiara fama, mirando ad una crescita qualitativa esponenziale.

In questo progetto di progressivo sviluppo, la FVG Orchestra ospita regolarmente alcuni primi violini provenienti dalle più prestigiose realtà nazionali ed internazionali come la Filarmonica di Budapest, la Scala di Milano, la Rai di Torino, la Rai di Torino, e di altre compagini orchestrali.
La FVG Orchestra è uno degli enti promotori della rinascita dello storico festival dell'operetta a Trieste, sede ultracentenaria di questo particolare genere, ancora molto apprezzato da un folto pubblico in particolare della città giuliana, ma che l'orchestra vuole confusion regionali.

Negli ultimi mesi del 2020, caratterizzati dalla chiusura dei teatri a causa dell'emergenza pandemica da COVID-19, la FVG Orchestra è stata uno dei primi enti a livello nazionale a programmare e realizzare una breve stagione di concurtiment trasmess di una rosa di solisti e direttori d'eccellenza e coinvolgendo tutti i principali teatri della Regione FVG.
I professori della FVG Orchestra hanno singolarmente vinto primi premi a concorsi e premi internazionali e hanno collaborato anche con orchestre quali la Mahler Chamber Orchestra, l'Orchestra Mozart, l'Orchestra del Teatro alla Scala e Filarmonica della Scala, l''Orchestra Fiorentino, l'Orchestra del Gran Teatro la Fenice, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, la Haydn di Trento e Bolzano, l'Orchestra dell'Arena di Verona, l'Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari e l'Orchestra del Teatro Verdi di Trieste.

← 27 luglio | 3 agosto

Teatro Comunale Luigi Candoni